I Vostri clienti non vi guardano, vi vedono

Una sottile differenza che fa la differenza! Il logo si riflettere su tutta la vostra immagine, nel segno e nella palette di colori. L’espressione che usiamo “colpo d’occhio” è significativa di quello che succede quando lasciate un biglietto da visita, un depliant oppure quando stringete la mano. La Vostra immagine coordinata deve riflettere l’immagine che volete dare di voi all’esterno. Sottolineare quindi che sia importante dedicarci la giusta attenzione è quasi superfluo. Lasciatevi guidare e consigliare nella maniera migliore e investite quello che è giusto per iniziare correttamente il processo che porta la Vostra personalità imprenditoriale e professionale ad identificarsi correttamente.

Un Logo è una visione non solo un disegno grafico

Un Logo non deve contenere molti messaggi e/o forme, anzi il meno possibile. Per veicolare tutto di voi ci vuole brand, marketing e molto altro. Deve concentrarsi solo sul segno principale, quello che esprime meglio cosa fate o chi siete. Potrebbe anche essere vincente non preoccuparsi della sostanza della vostra attività. Cioè creare un logo contestuale ma non esplicito e dare più spazio ad un segno di facile memorizzazione e largo utilizzo.

Prendiamo ad esempio il logo della Nike. Le parole chiave sono dinamismo, velocità, sport, ecc. Ma ora lo conosciamo tutti ed è facile associarlo correttamente. Lo “swoosh”, come viene chiamato il logo Nike, nasce per rappresentare un’importatore di scarpe da calcio ed è stato realizzato da una giovane studentessa di Graphic Design, Carolyn Davidson, e benché sia attinente all’ambito imprenditoriale è molto dinamico e adattabile alle più svariate rappresentazioni. Pensateci, poteva essere il logo di diverse attività non solo nel contesto sportivo.

“Sono una società di abbigliamento sportivo e il mio logo è uno sbaffo”. Messa così suona strana. Pensate se stesse facendo ora il vostro logo e il designer vi dicesse questa frase. Beh, lo swoosh ora rappresenta una società da 14 miliardi di dollari (stima 2010).

Il vostro logo e l’immagine coordinata realizzata intorno a lui, sono il punto di partenza e deve essere progettato con una visione lungimirante. Pensare al vostro futuro, adattarsi per potervi accompagnare, essere importante ma non invasivo. Un logo è un segno e deve essere memorizzato e riconoscibile facilmente, questa è la caratteristica più importante.

Logo + Lettering

Il logo nella gran parte delle volte è realizzato insieme al lettering che coincide normalmente al nome dell’azienda e/o del professionista, oppure via il segno e il logo rimane solo il lettering, è una scelta stilistica e di comunicazione. Questa opzione è usata sopratutto per i professionisti, come ad esempio stilisti e fotografi. Personalmente preferisco accompagnare logo e lettering insieme in ogni caso, magari con pesi diversi. Questo perché potrebbe servire, in alcune situazioni, solo una parte del logo+lettering. Pensate al segno filigranato che un fotografo mette nelle sue foto. Se inserisce il nome completo potrebbe risultare invasivo. Invece se potesse usufruire anche di un segno riconoscibile e che non disturba l’immagine sarebbe a tutto vantaggio della parte più artistica del suo lavoro.

Prossimo: Depliant & Cataloghi